773 letture

Una semplice proposta

trudi

Chi sono le persone umane che si definiscono antispeciste e che visione hanno della società, del loro rapporto con gli altri Animali? Nell’attuale caos perfetto che caratterizza l’ambiente animalista e antispecista, dove tutto si mescola e dove gruppi, sigle, realtà locali e singoli agiscono (o non agiscono) per conto proprio senza dei punti di riferimento teorici accettati o condivisi e di conseguenza senza una strategia comune, appare ben difficile se non impossibile rispondere a tali domande. Forse ci si potrebbe semplicemente limitare ad affermare che esistono migliaia di antispecismi: una sorta di filosofia personale di autogestione del presente la cui visione prospettica varierebbe in base alle attitudini e inclinazioni del singolo, ciò non sarebbe affatto un male, a condizione però che vi siano delle basi teoriche comuni dalle quali partire, basi che – in tutta evidenza – pare manchino o non siano chiare.
Per questo motivo esiste da anni sul web un piccolo progetto che raccoglie, organizza e riassume esperienze maturate durante anni di militanza antispecista. Esperienze derivanti dal confronto con molte attiviste e attivisti che hanno pensato, costruito e vissuto l’antispecismo in Italia. Si potrebbe quindi definire un progetto che trae origine da una collettività d’individui a cui sta a cuore la causa antispecista: un progetto di tutti e di nessuno al contempo che prende il nome di “Proposte per un Manifesto antispecista”.
Il progetto è divenuto nel 2015 un libro nel tentativo di fissare nel tempo – e sulla carta – alcuni concetti e per raggiungere un pubblico più eterogeneo anche al di fuori dell’ambito virtuale.
La pubblicazione consta di 56 pagine con un testo schematico, stringato e lineare contenente una serie di definizioni, considerazioni, proposte e soluzioni per l’elaborazione di una teoria – e una relativa pratica – antispecista il più possibile chiara e condivisibile. Essendo un testo non dogmatico e chiuso, “Proposte per un Manifesto antispecista” non impone nulla, bensì rappresenta un invito al confronto, alla discussione, alla critica e al chiarimento di determinati concetti che possono essere utili a caratterizzare una filosofia rivoluzionaria comune.

Il libro in formato cartaceo è acquistabile a sole 5 euro direttamente dal sito web www.manifestoantispecista.org, nel quale è anche possibile leggere gratuitamente online la versione integrale in formato digitale o scaricarla.

Una semplice proposta, da leggere.

Adriano Fragano

Si ringrazia Trudi Brandle per la fotografia

Indirizzo breve di questa pagina: http://www.manifestoantispecista.org/web/9BqV3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *