Superate le 6.000 copie

libreria lovat treviso ma e1516288814767 - Superate le 6.000 copie

Da un controllo delle statistiche relative al periodo aprile 2015 – gennaio 2018 riguardanti il numero di copie distribuite del libro “Proposte per un Manifesto antispecista“, si ottengono i seguenti dati.

Copie cartacee distribuite (dato risalente a metà 2017): 1000
Copie in formato digitale (pdf) scaricate da questo sito web e da Docdroid, Issuu e Scribd: 5015

Totale copie in data 18 gennaio 2018: oltre 6.000

Grazie di cuore alle lettrici e ai lettori.

Adriano Fragano

Nella foto: “Proposte per un Manifesto antispecista” sugli scaffali della libreria LOVAT di Treviso

Download gratuito del testo integrale del libro: www.manifestoantispecista.org/doc/proposte-per-un-manifesto-antispecista-adriano-fragano-nfc.pdf

Una piccola biblioteca antispecista nel Monferrato

area relax - Una piccola biblioteca antispecista nel Monferrato

Il Centro di Documentazione Libertario Felix è una nuova realtà di Asti, di cui avevo già parlato, che nella propria interessante biblioteca raccoglie anche alcune copie del libro “Proposte per un Manifesto antispecista” e di Veganzetta.
Con piacere quindi giro la notizia dell’inaugurazione ufficiale ricevuta dal CDL.

Sabato 9 dicembre, presso la sede del Circolo Arci La Briccona a Castagnole Monferrato, apre ufficialmente i battenti la piccola biblioteca del Centro di Documentazione Libertario Felix (qui l’evento completo https://www.facebook.com/events/1534483516629343/)

Il CDL Felix nasce nel 2017 con la finalità di recuperare i libri della biblioteca dell’Ex-Mutua Occupata di Asti, biblioteca in quel momento abbandonata a sé stessa ed inutilizzata. Durante tutto l’anno abbiamo catalogato ed arricchito la biblioteca originaria trattando temi come anarchismo, antispecismo, antisessismo, resistenza ed antifascismo, grazie al contributo di tutti gli amici e i compagni che ci hanno sostenuto in cene, aperitivi ed eventi di autofinanziamento, eventi totalmente vegan e cruelty free.

Continua a leggere

Un libretto antispecista al MiVeg 2017

ma miveg 2017 2 e1509892622801 - Un libretto antispecista al MiVeg 2017

Di seguito alcune belle fotografie del libro “Proposte per un Manifesto antispecista” al MiVeg 2017.
Grazie a Paola Re e Bruno Stivicevic per le fotografie e a Annalisa per aver gentilmente posato con i libro al banchetto informativo di Ippoasi.
Alla foto del dorso del libro con la spilletta Bruno ha aggiunto un titolo: “In dieci parole ci sta tutto“. Troppo buono.

I fasciovegani e le altre “genialate” di Cruciani

cruciani e1507650410934 - I fasciovegani e le altre "genialate" di Cruciani

Giuseppe Cruciani è un giornalista che conduce la trasmissione radiofonica La Zanzara su Radio 24 e ha raggiunto la notorietà grazie al suo “stile” infarcito di aggressività, violenza verbale e offese. Tra le varie “vittime” delle sue incursioni radiofoniche, un posto privilegiato l’hanno le persone umane vegane, oggetto di attacchi di ogni tipo per via del fatto che – come è noto – il veganismo è un fenomeno sociale di tendenza ed anche perché – ammettiamolo – purtroppo tra coloro che si definiscono vegan, ci sono sicuramente individui che non brillano per acume e che dimostrano una spiccata tendenza alla rissa mediatica: un vero e proprio invito a nozze per il personaggio Cruciani.
L’ultima fatica del nostro eroe è la pubblicazione del libro I Fasciovegani edito dalla casa editrice La Nave di Teseo. Un libro nella cui introduzione si recita “L’estremismo vegano è una religione che prescrive di amare tutte le specie animali ma al tempo stesso disprezza profondamente una di esse: l’uomo“. Con tali premesse si può facilmente intuire il tono degli argomenti pubblicati.
Non intendo ribattere a quanto affermato. Siccome però mi sono state dedicate quasi due pagine con tanto di citazioni tratte dal libro Proposte per un Manifesto antispecista, per corroborare la “geniale” tesi crucianiana che esista una vera e propria categoria (alla quale io dovrei appartenere) di campioni del “fascioveganesimo nostrano“, mi limito solo a constatare che l’agitatore radiofonico pare si sia preso la briga di leggere il mio libro. Non pretendo che ne abbia tratto un qualche giovamento, di sicuro però ha impiegato un po’ del suo tempo in modo intelligente.