Cinque tesi (sbagliate) contro l’antispecismo


Matteo Meschiari è l’autore di un articolo pubblicato sul blog Pleistocity dal titolo “Cinque tesi contro l’antispecismo“, leggendolo non ho potuto fare a meno di notare una serie d’imprecisioni e di errori concettuali, che vorrei evidenziare.
L’articolo oltre a trattare di antispecismo – materia per me della massima importanza – riporta come immagine di apertura una nota pubblicità antispecista di Campagne per gli animali dal titolo “CHI mangi oggi?” della quale sono co-ideatore. A maggior ragione, quindi, mi sono sentito di intervenire.
Quanto esporrò è chiaramente una posizione personale e non vuole essere un attacco o una critica all’autore, ma ha l’unico fine di fornire il punto di vista di chi non si ritrova nella descrizione generale che Meschiari fa dell’ambiente antispecista e che – pur riconoscendo che sono in atto pericolose derive – ritiene che l’enorme confusione creata sull’argomento, provenga dal fatto che non si è voluto a oggi fare chiarezza sui principi che contraddistinguono la filosofia antispecista. Per tale motivo molti gruppi e singoli si proclamano antispecisti senza sapere cosa nella realtà significhi, agendo di conseguenza secondo modalità non ascrivibili all’approccio antispecista.
Continua a leggere

“Proposte per un Manifesto antispecista” in una tesina universitaria

ora-del-latte-latte-rosso-sangue

Proposte per un Manifesto antispecista” citato e inserito nella bibliografia di una tesina presentata da una studentessa a conclusione del corso di Marketing e Social Media della Facoltà di Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l’Università di Ferrara. Grazie!

Di seguito la notizia originale di Campagne per gli animali

Daria Gamboni è una studentessa universitaria iscritta alla Facoltà di Scienze e Tecnologie della Comunicazione presso l’Università di Ferrara:
Tempo fa scrisse a Campagne per gli animali per avere una serie di informazioni sulla pubblicità antispecista “Latte rosso sangue“. L’idea di Daria era quella di comparare tale pubblicità con quella realizzata – con grande profusione di mezzi e coinvolgendo volti noti al grande pubblico – dal Ministero delle Politiche Agricole e intitolata “Ora del latte“: una pubblicità creata per incentivare il consumo di latte vaccino e quindi a sostegno dello sfruttamento sistematico e l’uccisione degli Animali considerati “da reddito” che viene normalmente chiamato zootecnia.
Dovendo sostenere l’esame di Marketing e Social Media, Daria pensò di comparare le due pubblicità mediante il metodo retorico per analizzarne pregi e difetti. Il risultato è stato una tesina dal titolo “ORA DEL LATTE” vs “LATTE ROSSO SANGUE”, che ha fruttato alla studentessa il massimo dei voti (30 con lode) e i complimenti del docente del corso (ai quali aggiungiamo i nostri).

Continua a leggere

Progetto “X” e la mostra fotografica “misoteria”

progetto-x

Fonte: Veganzetta

Con l’amico e attivista antispecista Alfredo Meschi abbiamo parlato molto a proposito di un suo particolare progetto che ora verrà proposto al pubblico: un lavoro sicuramente complesso e di ampio respiro che prende il nome di “X” e che viene definito, dal suo stesso ideatore, come una serie di “laboratori ed esperienze sulle strade della Liberazione“.
Una delle caratteristiche peculiari di “X” è l’aspetto temporaneo, errante – nomade se vogliamo – dei contenuti proposti: la creazione di una sorta di zona temporaneamente liberata per divulgare – per brevi periodi e in realtà territoriali, sociali e culturali diverse – un messaggio antispecista veicolato attraverso linguaggi e strumenti tra loro diversi ma sempre creativi, frutto della storia personale e professionale dei protagonisti del progetto stesso che – oltre ad Alfredo – sono la sua compagna Ilaria Farulli, il loro figlio Elia e l’inseparabile cagnolina Trudy.
Insomma una vera e propria famiglia antispecista in movimento (grazie ad un furgone appositamente attrezzato) per proporre a chi lo desidera una serie di suggestioni, d’idee, di esperienze e di messaggi in favore della lotta antispecista: “perché l’antispecismo possa diffondersi a macchia d’olio…“.
Continua a leggere

Pubblicità antispeciste alla mostra sul veganismo a Firenze

vivere-vegan-mostra-firenze-aprile-2015-1

La mostra “Vivere Vegan: La Scelta” ha aperto i battenti il 14 aprile – con un notevole successo di pubblico – e rimarrà aperta fino al 28 aprile.
Tra le numerose fotografie esposte, ci sono anche alcune pubblicità antispeciste di Campagne per gli animali che è possibile visionare di seguito.
Il programma è ricco e vario, ricordatevi del 22 aprile alle ore 16 per la presentazione di “Proposte per un Manifesto antispecista“, Campagne per gli animali e distribuzione di Veganzetta cartacea.

Firenze: grande mostra sul veganismo e presentazione libro

Mercoledì 22 aprile alle ore 16.

Presentazione del libro Proposte per un Manifesto antispecista presso:
Panino Vegano, via M. Bufalini, 19/r a Firenze.
Presenta Adriano Fragano curatore del libro.

Alla presentazione sarà possibile anche ritirare gratuitamente le copie cartacee di Veganzetta.

L’evento fa parte del programma della grande mostra che si terrà a Firenze dal 14 al 28 aprile 2015 presso la Galleria delle Carrozze di Palazzo Medici Riccardi.

La mostra è a cura di Progetto Vivere Vegan onlus e di Essere Animali.
Campagne per gli animali è partner dell’evento durante il quale saranno esposti anche materiali derivanti dalle pubblicità antispeciste realizzate da Ca.

Di seguito è possibile visionare la locandina dell’evento ingrandibile con informazioni e programma.

Vi aspettiamo!

la-scelta

Calciatori con cuore di Mucca in mano. Intervista Ca su Corriere.it

adidas

Fonte Campagne per gli animali

Un cuore sanguinante in mano. Quello di una Mucca. La campagna pubblicitaria di Adidas ritrae alcuni calciatori di varie nazionali (dall’italiano De Rossi al tedesco Podolsky) che tengono tra la mani il cuore di una Mucca macellata.

La multinazionale produttrice di articoli sportivi Adidas, è già tristemente nota in ambito animalista per via dell’uccisione di un’enorme quantità di Canguri per ricavarne la pelle per il confezionamento della scarpa da calcio modello “Predator”. Non stupisce quindi se propone l’utilizzo di un cuore di una Mucca per farsi pubblicità.
Del resto nemmeno l’ambiente del calcio professionale brilla per sensibilità ed etica, e lo ha dimostrato numerose volte; non è superfluo sottolineare che calciatori come quelli ritratti nella pubblicità, che in tutta evidenza nulla di positivo hanno da insegnare, sono delle vere e proprie icone per molti giovani, che ne vengono purtroppo influenzati. Per quanto riguarda l’uso di un organo interno di un Animale, a parte la macabra ostentazione con chiari fini sensazionalisti, che pubblicitari a corto di idee e privi di qualsivoglia sensibilità hanno proposto, vogliamo evidenziare che ogni giorni milioni di pezzi di Animali sono esposti in vetrina e venduti nelle macellerie del nostro e degli altri Paesi. Ancora una volta cogliamo l’occasione per lanciare un messaggio chiaro e conciso: è sempre più urgente una svolta etica della nostra società che porti alla fine dello sfruttamento animale in ogni sua forma.

Di seguito il link all’articolo su corriere.it (nella rubrica Veggoanchio) riportante maggiori informazioni, la galleria fotografica dei calciatori con pezzo di Animale macellato in mano, e l’intervista rilasciata da Adriano Fragano per Campagne per gli animali.

veggoanchio.corriere.it/2014/06/06/i-calciatori-col-cuore-di-una-mucca-in-mano-polemiche-ma-e-ipocrita-chi-continua-a-mangiare-carne

Rassegna “Cinema e dominio” a Treviso: ultimo appuntamento

4-maggio-2014-cinema-e-dominio-tv

Rassegna Cinema e dominio

Il dominio dell’Umano sull’Animale, la Natura, su se stesso

Casa dei Beni Comuni Via Zermanese, 4 – Treviso – dal 2.2.2014 al 4.5.2014

A ogni appuntamento sarà presente un tavolo informativo antispecista dove potrete trovare anche la versione cartacea di Veganzetta

4 maggio 2014: Project Nim di James Marsh (’11)

Apericena vegan a offerta alle ore 18.30, inizio proiezione ore 19.30
Per informazioni: info@campagneperglianimali.org