Conferenza a Bore (PR): “Antispecismo. Il dovere nei confronti della diversità”

razzolando nel cortile 2013 - Conferenza a Bore (PR): “Antispecismo. Il dovere nei confronti della diversità”

dal 20 luglio al 7 settembre 2013 a Bore (PR) in loc. Ferrari, 24A, si terrà la manifestazione:

Razzolando nel cortile
8 incontri tra Natura e Cultura (3a edizione)

Una rassegna d’incontri estivi organizzati da Psiche & Natura all’insegna della Cultura e del suo rapporto con la Natura. Il titolo Razzolando nel cortile non è casuale, ma contiene sia la metafora del razzolare, cioè del cercare con curiosità, indagare, investigare, sia il luogo dove si terranno gli incontri, un cortile settecentesco. Dietro la Cultura che incontra la Natura c’è l’Uomo pensante con le sue “esplorazioni” che tanto hanno contribuito allo sviluppo dell’introspezione, del pensiero creativo e utopistico.

Sabato 3 agosto ore 18

Natura ed Etica Animale
Antispecismo. Il dovere nei confronti della diversità
con Adriano Fragano (Ca/Veganzetta)

trans - Conferenza a Bore (PR): “Antispecismo. Il dovere nei confronti della diversità”Nel nostro tempo sembra essere più che mai urgente la necessità di elaborare una diversa concezione degli animali non-umani, non più come forme di vita sottostanti alle nostre esigenze o volontà, ma come esseri viventi, con un proprio valore e una propria dignità. Come afferma lo scrittore e naturalista statunitense Henry Beston, la nostra specie sbaglia, e sbaglia enormemente, trattando gli altri animali con superiorità:
Abbiamo bisogno di una diversa concezione, più saggia e forse più mistica, degli animali.
Lontano dalla natura universale e vivendo secondo complicati artifici, l’uomo civilizzato osserva le creature attraverso la lente della propria conoscenza, e quindi vede una piuma ingrandita e l’intera immagine ne è distorta. Noi li trattiamo con superiorità per la loro incompletezza. Per il loro tragico destino di aver assunto forme così lontane dalle nostre. E in questo sbagliamo, e sbagliamo enormemente.
Perché un animale non deve essere misurato secondo il metro umano. In un mondo più antico e più completo del nostro, essi si muovono finiti e completi, dotati di quell’estensione dei sensi che noi abbiamo perso o mai avuto, vivendo circondati da voci che noi non udiremo mai. Non sono fratelli. Non sono esseri sottostanti. Sono altre entità, intrappolate insieme a noi nella rete della vita e del tempo, prigionieri come noi dello splendore e delle sofferenze della Terra.
Le splendide parole dell’autore ci introducono all’enorme e spinoso problema del nostro rapporto con gli altri animali, suggerendone una nuova chiave di lettura: gli animali non-umani sono “altre entità” che vivono insieme a noi sulla Terra, ‘compagni di viaggio’ che, in quanto tali, vanno compresi e rispettati.

Ingresso libero.

Per informazioni: download locandina degli incontri (formato pdf)
Contatti:

0525 79593
333 4859 671
info@psichenatura.it