Solidarietà a cinque attiviste/i svedesi

liberazione animale - Solidarietà a cinque attiviste/i svedesi

Si riceve e si pubblica:

Il 15 di ottobre 3 attivisti e 2 attiviste svedesi sono state arrestati /e con oltre 15 capi d’accusa, tutti relative ad azioni contro allevamenti di animali da pelliccia avvenute in Svezia negli ultimi due anni.

Dopo 3 giorni uno degli attivisti è stato rilasciato, gli/le altri/e sono ancora in carcere in attesa del processo.

In Svezia come, sfortunatamente, in molti altri paesi l’industria della pelliccia dopo un periodo di declino sta tentando di recuperare terreno, grazie soprattutto alle possibilità di profitto offerte dall’esportazione verso paesi come Russia e Cina.

Si contano circa 65 allevamenti di visoni al momento attivi in Svezia, ed uno di cincillà. L’unica ragione per cui non ve ne sono molti di più è la determinazione del movimento di liberazione animale svedese, che non ha mai ceduto ed ha continuato ad esercitare pressione, sia a livello locale con campagne ed azioni contro singoli allevamenti, sia a livello nazionale, contro questa industria sanguinaria.

Ora 5 persone necessitano tutta la solidarietà possibile per poter resistere in un momento difficile. Non sono ancora stati diffusi gli indirizzi fisici a cui poter scrivere lettere o telegrammi, ma è stato costituito un gruppo di supporto in Svezia che ha creato una e-mail a cui inviare messaggi che saranno poi stampati ed inviati direttamente alle persone in carcere.

Tutti i messaggi sono ovviamente monitorati dalla polizia, è quindi fondamentale evitare qualsiasi riferimento a fatti accaduti e menzionare nulla di illegale.

I messaggi possono essere inviati, in lingua inglese, al seguente indirizzo email:

support_mejl_now_4@live.se

Diffonderemo novità ed aggiornamenti non appena ve ne saranno. La solidarietà è ancora la nostra migliore arma, USIAMOLA!